Il consumatore può revocare il proprio ordine entro il termine di dieci giorni lavorativi dalla consegna della merce.

Non è previsto alcun tipo di recesso per alimenti e bevande.

Il recesso deve essere comunicato al fornitore a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

La restituzione della merce non comporta automaticamente un valido diritto di recesso dal contratto.


La spese per la riconsegna della merce gravano sul consumatore.